Cambio sesso in Usa, Usl paga tutto

L'Ulss di Treviso rimborserà intervento e viaggi ad un uomo che andrà a farsi operare in Usa per il cambio di sesso e pagherà anche il volo all'accompagnatore.La decisione dell'Ulss segue un contenzioso giudiziario avviato nel 2013 dal legale del paziente, a sua volta diventata donna nel 2012.Un giovane uomo con disturbi di identità di genere aveva deciso di sottoporsi ad un intervento per il cambio di sesso e aveva chiesto all'Ulss l'autorizzazione a farsi operare in un centro di alta specializzazione in Usa.Preventivo del costo:21 mila dollari più altri 15 mila per le spese di viaggio con un accompagnatore. Alla risposta negativa e all'invito a farsi operare in Italia, l'uomo aveva avviato una causa conclusa nel 2015 con una sentenza del Tribunale di Treviso che gli dava ragione,sostenendo che l'Ulss doveva farsi carico dell'80% delle spese.Al rifiuto dei sanitari trevigiani di autorizzare la spesa è seguita un'altra causa. Ieri l'Ulss di Treviso ha comunicato la disponibilità ad affrontare la spesa.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Belluno Press
  2. ANSA
  3. Treviso Today
  4. Treviso Today
  5. Il Giornale di Vicenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Feltre

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...